Marketing Sanitario: l’importanza di coinvolgere i potenziali pazienti

Per costruire una solida attività (e struttura) sanitaria i medici non possono trascurare l’importanza di una strategia di Marketing Sanitario coesa.

Per i consumatori responsabilizzati all’assistenza sanitaria, i medici rimangono una fonte ben consolidata di informazioni, tuttavia quando si tratta di cercare tali informazioni, il viaggio del paziente per trovare i medici e i trattamenti più idonei può non essere facile. Infatti, uno studio del 2016 di McKinsey and Co. sull’assicurazione sanitaria americana ha rilevato come sia insoddisfacente la difficoltà di non trovare gli specialisti e le notizie legate alle prestazioni erogate.

Mentre i medici esperti capiscono l’importanza di promuovere il loro lavoro, molti altri non sanno da dove cominciare o semplicemente non ne capiscono l’importanza. Di conseguenza, non adottano un approccio reattivo al Marketing Sanitario e gran parte del loro straordinario lavoro passa inosservato. Ciò non solo è dannoso per il business, ma è anche un disservizio per i potenziali pazienti che desiderano apprendere informazioni accurate su come curarsi nel migliore dei modi.

Collegando invece i pazienti con il loro prezioso lavoro, i medici possono stabilire relazioni che uniscono sia migliori risultati clinici che migliori prestazioni aziendali.

Ecco cinque semplici esempi pratici per i medici che desiderano approcciarsi all’Healthcare Marketing.

1. Allinea gli obiettivi di Marketing Sanitario con le priorità cliniche

Gli specialisti del settore hanno bisogno di una chiara comprensione dei loro punti di forza clinici. Ad esempio, se una pratica gastrointestinale vuole aumentare il numero di colonscopie prenotate, i materiali didattici sulla preparazione all’esame e le testimonianze dei pazienti possono aiutare a costruire fiducia con i potenziali consumatori.

Il contenuto umanizzante con testimonianze dei pazienti, un linguaggio accessibile e un tono amichevole contribuiscono a coinvolgere i futuri pazienti. Se il budget lo consente, il video può essere un modo particolarmente efficace per spiegare chiaramente le procedure, le differenze di trattamento e i risultati ottenuti.

2. Aiuta i pazienti a trovarti con una strategia di marketing multicanale

I tuoi pazienti sono ovunque, quindi dovresti esserlo anche tu. I consumatori odierni di assistenza sanitaria spesso interagiscono con più piattaforme mentre cercano informazioni sanitarie. Quando i pazienti diventano digitali riguardo la ricerca di notizie mediche, diversificare la strategia di marketing può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi incontrando i consumatori ovunque essi si trovino.

Quando esplori le vie del Marketing Sanitario, assicurati innanzitutto che il tuo sito web sia ottimizzato per i dispositivi mobili. Questo non solo migliorerà l’esperienza online per i potenziali pazienti mentre sono in movimento, ma aiuterà anche le prestazioni dei vostri sforzi di marketing. Con le ricerche relative alla salute in crescita sui motori di ricerca e sui social media, una strategia multicanale è più ottimale che mai.

medico

3. La reputazione è una parte enorme nella ricerca del paziente

Quando si cerca un nuovo fornitore di servizi medici, i passaparola possono spesso aiutare a trasformare un potenziale cliente in un paziente pagante. Questo è particolarmente vero per i pazienti più giovani:

un’indagine del 2015 svolta dalla società di tecnologia sanitaria Nuance su di un campione di 3.000 persone, ha rilevato che il 70% dei pazienti di età compresa tra 18 e 24 anni ha scelto un medico di base sulla base delle raccomandazioni di familiari e amici, rispetto al 41% dei pazienti di 65 anni.

D’altro canto, una reputazione negativa può costare credibilità e pazienti. Secondo uno studio Digital Assent del 2013, l’85% dei pazienti non si sentirebbe a proprio agio nel scegliere una struttura medica se oltre il 10% delle loro recensioni fossero valutazioni ad una sola stella.

Come fornitore di servizi sanitari, assicurarti che il passaparola funzioni a tuo favore è una parte fondamentale di un’efficace strategia di Healthcare Marketing. Se i pazienti sono disponibili, la condivisione di testimonianze scritte o video è anche un modo efficace per mostrare le tue capacità. Inoltre, collabora con il tuo team di marketing per monitorare la tua presenza online e indirizza tempestivamente e onestamente eventuali feedback negativi da parte dei pazienti.

4. Rendi i tuoi contenuti comprensibili e accessibili

Poche cose rendono i pazienti più veloci ad abbandonare il sito web di una struttura medica quanto un complicato gergo medico che non riescono a capire. Quando i potenziali pazienti cercano consigli o informazioni, hanno bisogno di risposte facilmente “digeribili”. Mentre può essere allettante ricorrere a spiegazioni basate sulla terminologia, l’uso di un linguaggio complesso può interferire con la capacità del medico di connettersi efficacemente con i pazienti.

Se il tuo obiettivo è attrarre nuovi pazienti, ad esempio, considera la capacità totale del paziente e il valore di fatturazione previsto di ciascuno: studiare quei numeri può aiutare le organizzazioni a valutare meglio come definire chiaramente gli obiettivi di una campagna di Marketing Sanitario.

5. Coinvolgi attivamente i pazienti

Più pazienti conoscono la tua pratica, più efficacemente possono usare i tuoi servizi e riferirli ad altri conoscenti. Tienili aggiornati via email, social media e altri canali su nuovi medici, servizi, avanzamenti tecnologici, offerte speciali.

Oltre alle normali comunicazioni del paziente, rivedi regolarmente i tuoi contenuti di marketing per assicurarti di continuare a lavorare verso gli obiettivi prefissati. L’aggiornamento degli annunci pay-per-click, dei post sui canali social, delle parole chiave SEO e di altri beni come sottospecializzazioni o modifiche dei servizi ti aiuterà a ottenere il giusto tipo di traffico. Ad esempio, se la tua pratica ortopedica si concentra ora sulle operazioni chirurgiche del ginocchio piuttosto che sulle sole visite ortopediche generali, modifica i contenuti e le parole chiave di conseguenza.