Comunicazione in sanità: la tecnologia per il coinvolgimento del paziente

La tecnologia aiuta a migliorare la patients experience

L’industria sanitaria si basa sulla tecnologia per numerosi scopi: fatturazione, programmazione e documentazione, solo per citarne alcuni. E un nuovo sondaggio ha rilevato che i fornitori si affidano sempre più alla tecnologia per coinvolgere i pazienti.

Il sondaggio è stato condotto dall’azienda di coinvolgimento dei pazienti PatientPoint e dalla non profit Digital Health Coalition che hanno incluso le risposte di oltre 200 medici mentre il sondaggio è stato realizzato dal social network medico SERMO.

Il 95% dei medici intervistati ha affermato che a volte o quasi sempre usano la tecnologia per istruire meglio o impegnarsi con i pazienti.

“Penso che un grande motivo per cui stiamo assistendo a un utilizzo così elevato degli strumenti di coinvolgimento dei pazienti è perché i medici credono veramente nel potere della tecnologia per fornire cure migliori”, ha dichiarato via email il fondatore e CEO di PatientPoint, Mike Collette.

Infatti, il 77% dei medici intervistati ha concordato che la tecnologia aiuta a migliorare la comunicazione in sanità e l’esperienza complessiva dei pazienti.

Il Marketing Sanitario deve puntare sull’utilizzo delle nuove tecnologie digitali

Scavando più a fondo, il sondaggio ha chiesto quali tipi di tecnologie i medici stanno attualmente utilizzando per coinvolgere o educare i pazienti. Le risposte migliori includevano schermi per sala d’attesa digitale (58%), app mobili (46%) e tablet per sala d’esame (44%).

Mike Collette ha notato inoltre che questi strumenti consentono a tutti i fornitori di avere conversazioni più significative con i pazienti:

Le schermate della sala d’attesa consentono ai pazienti di chiedere informazioni sulle opzioni di trattamento, iscriversi ai portali dei pazienti e aderire a screening preventivi e vaccinazioni. Nella sala d’esame, i pazienti possono fare un tuffo profondo nella loro condizione accanto al loro medico tramite rich media come modelli anatomici e video. Quindi i pazienti possono continuare la loro educazione e conversazione con il medico su app mobili prima e dopo la visita, portando le cose al punto di partenza.

Rich media è un termine della pubblicità digitale per un annuncio che include funzioni quali video, audio o altri elementi che incoraggiano gli utenti a interagire e a confrontarsi con i contenuti.

Mentre gli annunci di testo usano le parole e quelli display le immagini, gli annunci rich media offrono nuovi modi per coinvolgere il pubblico con un annuncio. Infatti, l’annuncio può espandersi, diventare mobile e così via. Inoltre, puoi accedere alle metriche aggregate sul comportamento del pubblico, tra cui il numero di espansioni, le uscite multiple e i completamenti video per ottenere dati ancora più dettagliati sul successo della tua campagna.

Rich media consente inoltre alle agenzie di creare annunci complessi che possano provocare una risposta decisa da parte dell’utente. Gli annunci che utilizzano la tecnologia HTML5 possono includere più livelli di contenuti in un unico posizionamento: video, giochi, tweet di annunci e così via.

Il coinvolgimento dei pazienti deve avvenire non solo all’interno delle strutture sanitarie

Altre soluzioni attualmente utilizzate dai medici per realizzare un’efficace strategia di Marketing Sanitario comprendono tablet da check-in (34%), schermi digitali nel back office (33%) e touch screen interattivi nella sala d’esame (28%).

Alla domanda su quali tipi di tecnologia sono interessati a utilizzare in futuro, il 52% dei medici ha indicato le tavolette per il check-in. Inoltre, due indicazioni si sono distinte come punti di contatto importanti: la sala d’attesa e la sala d’esame. Il 36% dei medici è interessato a schermi di sala d’aspetto digitali, mentre il 45% desidera tablet per sala d’esame e il 44% desidera touch screen interattivi nella sala d’esame.

Ma il coinvolgimento dei pazienti non avviene solo in ufficio. Questo è forse il motivo per cui il 54% dei medici ha detto di volere aiuto per la connessione ai pazienti prima e dopo le loro visite. Gli intervistati hanno dichiarato di essere interessati a utilizzare una varietà di tecnologie per connettersi anche al di fuori dell’ufficio, tra cui e-mail (59%), app mobili (48%) e messaggi SMS (39%).

Che ruolo giocano gli SMS nella comunicazione sanitaria struttura-paziente?

I messaggi di testo permettono di rendere le comunicazioni più veloci ed efficienti e sono estremamente duttili, cioè possono essere felicemente impiegati in settori anche molto diversi fra loro. Uno degli utilizzi più riusciti in termini di innovazione e velocizzazione delle procedure, è senza dubbio l’impiego degli SMS in ambito sanitario.

Dai un’occhiata nella tua sala d’attesa. La maggior parte della gente guarda il cellulare, è lì che comunicano, consumano, passano il tempo e gestiscono i loro programmi. L’invio di messaggi di testo non è solo conveniente, ma atteso dalla generazione di oggi, che riceve regolarmente testi importanti da altre aziende e operatori sanitari.

L’89% delle persone ha sempre il proprio smartphone vicino e facilmente accessibile. Sondaggio rapido: quanto è lontano il tuo smartphone? Sulla tua scrivania, a pochi centimetri di distanza? Dietro di te, nella tasca del cappotto? Oppure lo stai utilizzando proprio adesso? Questa è la bellezza degli smartphone: sono sempre a portata di mano. Ciò significa che, con l’invio di messaggi, è possibile entrare in contatto facilmente con i pazienti, indipendentemente da dove essi si trovino.

Il testo è la prima forma di comunicazione più utilizzata tra le persone di età inferiore ai 50 anni. Dai un’occhiata all’età media della tua base di pazienti. Se è sotto i 50, allora incontrali nei canali dove hanno più dimestichezza e passano più tempo. Il testo è, di gran lunga, la soluzione migliore per ottenere tassi di risposta più elevata e performante.

Il 77% dei consumatori che possono inviare messaggi di testo e hanno un’età compresa tra 18 e 34 anni vedono le aziende che scrivono in modo favorevole. Questa è la generazione che ti troverà su Google e prenoteranno un appuntamento se (e solo se) il tuo sito web è aggiornato. E se le tue recensioni online sono stellari, hai la possibilità di coinvolgere sempre nuovi pazienti. Al giorno d’oggi, se non sei alla moda con le ultime tecnologie, i potenziali pazienti bypasseranno la tua struttura sanitaria. Perché? Potrebbero presumere che se il tuo sito web non è aggiornato lo sia anche la tua tecnologia dentale.

Il modo più veloce per comunicare

Quando si tratta di importanti aggiornamenti e acquisti di servizi, il 78% dei consumatori afferma che ricevere un messaggio di testo è il modo più veloce per raggiungerli. I tuoi appuntamenti non confermati ti tengono sveglio la notte? Quale percentuale dei messaggi vocali che lasci ai pazienti si trasforma in una richiamata?

È facile capire perché il testo ti dà una risposta più veloce. La maggior parte dei pazienti ha il telefono sempre con loro per tutto il giorno, e l’invio di SMS richiede solo un paio di secondi del loro tempo. Ascoltare una segreteria telefonica e concedere il tempo di restituire una chiamata mette un pò più di pressione sul paziente per trovare il momento giusto per farlo.

Gli utenti di smartphone inviano e ricevono cinque volte più SMS al giorno rispetto alle telefonate. Leggendo un testo veloce e rispondendo in modo appropriato occorrono circa 30 secondi. Una chiamata? Questo può richiedere almeno un paio di minuti di saluti, chiacchiere, arrivare al motivo della chiamata e infine salutare. Inoltre, devi essere nel posto giusto con il minimo rumore in sottofondo e al momento giusto della chiamata (magari pausa pranzo) per rispondere alla chiamata. Non c’è da meravigliarsi che la gente invii più SMS che telefonare! È solo più facile.

L’82% dei messaggi di testo viene letto entro cinque minuti. Nel frattempo, i consumatori aprono solo il 25% delle email che ricevono. Un altro motivo per cui le persone rispondono rapidamente ai messaggi di testo: contengono meno contenuti. Più semplice è il contenuto, più facile da digerire e rispondere.

Sei una di quelle persone con centinaia email non lette nella tua casella di posta? La maggior parte delle persone apre tutti i messaggi di testo che ricevono perché è fastidioso vedere continuamente la notifica di testi non letti. Se vuoi che i tuoi pazienti leggano i messaggi che invii, la soluzione migliore è connettersi attraverso il testo. L’80% dei consumatori statunitensi ha affermato che per aumentare la soddisfazione fornire informazioni di base è la caratteristica più importante della messaggistica basata sui servizi. Questi tipi di messaggi sono quelli che dicono cose semplici come “Il tuo pagamento è stato applicato, grazie!” O “L’autista è in viaggio” o “La tua prescrizione è pronta per essere ritirata”. Ricevere testi rapidi con informazioni che possano aiutarli a gestire le loro liste di cose da fare è la chiave per farli felici.

Perfetto per i promemoria di appuntamenti

Immagina di inviare al tuo paziente un breve promemoria per il quale è previsto un appuntamento con: “Abbiamo un posto libero per mercoledì prossimo, puoi interessarti presentarti in ambulatorio per una visita?”. Controlleranno rapidamente il loro calendario, risponderanno e andranno avanti con il loro giorno. Questa è una vittoria per loro e per te.

Il 91% degli utenti che ha optato per ricevere testi da una struttura sanitaria vede questi messaggi come molto utili. È vero – ci saranno alcuni pazienti che sono categoricamente contrari a ricevere messaggi di testo da te, ma sicuramente te lo faranno sapere. E se non lo fanno, allora possono ritirarsi in qualsiasi momento (rispondendo “Stop” o “Disiscriviti”).

Quando si invia un messaggio di testo ai pazienti, si migliora l’efficienza della comunicazione, si mantiene il programma pieno e si aumenta la produzione. Esiste già un precedente per gli altri operatori sanitari che inviano messaggi di promemoria per l’appuntamento, quindi perché non unirsi a loro per fidelizzare i pazienti? Alcuni pazienti sono così abituati a ricevere promemoria per gli appuntamenti via SMS che se non ne ricevono uno dal loro studio, potrebbero pensare che il loro calendario sia sbagliato. O peggio, che hai cancellato il loro appuntamento.

È meglio rimanere un passo avanti e utilizzare i messaggi di testo per ricordare loro che non vedi l’ora di vederli. Farli sentire i benvenuti e inseriti nella struttura sanitaria è la chiave per vederli e mantenerli attivi negli anni a venire.

Tramite l’SMS i pazienti oggi hanno a disposizione uno strumento utilissimo che può essere usato soprattutto per prenotare le visite specialistiche presso le strutture che lo consentono o, per esempio, per ricevere degli alert quando si sottopongono a delle particolari terapie in cui è necessario che non dimentichino di assumere una medicina.

Questi sono solo alcuni dei casi in cui gli SMS sanitari trovano applicazione. Ovviamente è necessario che innanzitutto le strutture sanitarie si attrezzino per offrire questo tipo di servizio ai propri pazienti, sia per migliorare la propria efficienza, sia per diminuire il carico di lavoro quotidiano dimezzando, così, il numero di telefonate, le file in ambulatorio ma anche il no showing delle visite mediche.

Ultimi Articoli
  • SEO Medical e in campo Sanitario
    SEO Medicale – 7 consigli per aumentare la tua visibilità su Google in campo Sanitario
    vedi articolo
  • 7 consigli utili per fare marketing per fisioterapisti
    7 consigli utili per fare marketing per fisioterapisti
    vedi articolo
  • 6 ERRORI COMUNI CHE COMMETTONO I MEDICI SUI SOCIAL MEDIA
    6 Errori comuni che commettono i medici sui Social Media
    vedi articolo
  • Aprire il profilo Google My Business per gli studi medici
    Perché è importante aprire un profilo Google My Business per le strutture sanitarie
    vedi articolo
  • Social Media in Sanità
    7 consigli per usare i Social Media in Sanità
    vedi articolo
  • 5 best practice di healthcare marketing per far crescere la propria clinica e attirare nuovi clienti
    5 best practice di Marketing Sanitario per far crescere la propria clinica e attirare Nuovi Pazienti
    vedi articolo

GRUPPO LINKEDIN

Altri articoli
  • SEO Medical e in campo Sanitario
  • 7 consigli utili per fare marketing per fisioterapisti
  • 6 ERRORI COMUNI CHE COMMETTONO I MEDICI SUI SOCIAL MEDIA
  • Aprire il profilo Google My Business per gli studi medici